POR VENETO : AZIONE 3.1.1 COMMERCIO

Regione: VENETO  Provincia:  Tutte
Domande  dal:  18/10/2016  Termine presentazione Chiuso

Fondo perdutoCHI PUO’ RICHIEDERLI (Beneficitari) :
- micro, piccole e medie imprese (PMI) in forma singola, che esercitano un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 presente nell’Allegato C, operativa da più di 12 mesi.
OBBIETTIVI DEL BANDO : rilanciare la propensione agli investimenti del sistema produttivo nei settori del commercio e della somministrazione e servizi, con riferimento alle piccole e medie imprese (PMI) che realizzino interventi volti all’introduzione di innovazioni tecnologiche, di prodotto e di processo, all’ammodernamento di macchinari e impianti e ad accompagnare i processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale.
INTERVENTI AMMISSIBILI
Sono ammissibili interventi relativi a PROGETTI che introducono innovazioni tecnologiche di prodotto e di processo, ammodernamento di macchinari ed impianti e accompagnamento ai processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale.

SPESE AMMISSIBILI :
acquisto di beni materiali e immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie :
a) macchinari, impianti produttivi, attrezzature, arredi e sistemi di sicurezza
le spese funzionali all’attività di impresa comprendono anche: sistemi antintrusione, antitaccheggio e antirapina, installazione di collegamenti telefonici, telematici ed informatici strettamente finalizzati al collegamento degli impianti di
sicurezza con centrali di vigilanza; installazione di sistemi di videosorveglianza o video protezione; sistemi telematici antirapina conformi a quelli previsti da protocolli d’intesa con il Ministero dell’Interno; sistemi di allarme con individuazione satellitare collegati con le centrali di vigilanza; vetrine antisfondamento; inferriate, serrande e porte di sicurezza; dispositivi aggiuntivi di illuminazione notturna connessi all’impiego di protezioni esterne di sicurezza che consentano la vista dell’interno; sistemi di pagamento elettronici, apparecchi per la lettura dei codici a barre, casse provviste di display touch screen. Sono ammissibili le relative spese di trasporto ed installazione presso l'unità operativa in cui si realizza il progetto.
b) brevetti, know-how, diritti di licenza, hardware e software
le spese comprendono anche: vetrine digitali, totem interattivi, touch screen, dispositivi per la multi - canalità dell’offerta e commercio elettronico, sistemi logistici, acquisizione di software e infrastrutture, destinati alla creazione di siti ecommerce e di sistemi che consentano la gestione delle varie transazioni on-line; sistemi di sicurezza della connessione di rete, acquisizione di tecnologie informatiche per la promozione e la vendita on-line di prodotti e servizi anche attraverso l’integrazione con piattaforme di social networking o attraverso la creazione di applicazioni social, strumentazione informatica anche per la gestione delle procedure di fatturazione elettronica. L’acquisizione di brevetti, diritti di licenza e la registrazione di marchi devono essere strettamente strumentali alla realizzazione del progetto.
c) opere di impiantistica, compresi interventi di sostenibilità energetica e ambientale
le spese comprendono anche: impianti elettrici, idraulici, di riscaldamento e/o climatizzazione, miglioramento degli standard di sicurezza e dell’accessibilità, risparmio energetico, abbattimento delle barriere architettoniche, isolamento termico di strutture orizzontali e verticali, serramenti e infissi, sistemi intelligenti di automazione e controllo per l’illuminazione e la climatizzazione interna, sistemi di illuminazione a basso consumo, sistemi di climatizzazione passiva sistemi di ombreggiatura, filtraggio dell’irradiazione solare, impianti di cogenerazione/trigenerazione ad alto rendimento; opere murarie (limitatamente a lavori edili funzionalmente correlati agli impianti.
d) mezzi di trasporto ad esclusivo uso aziendale
le spese comprendono anche: mezzi targati e non, destinati al trasporto di cose e merci (esempio: autocarri, carrelli elevatori, transpallet, piattaforme elevatrici, auto negozi e mezzi per la mobilità dolce o a basso impatto ambientale) con esclusione delle autovetture.

Contributo a fondo perduto, è pari al 50% della spesa rendicontata ammissibile (in regime di De Minimis)::
• nel limite massimo di euro 50.00,00 (cinquantamila/00) corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari o superiore a euro 100.000,00;
• nel limite minimo di euro 7.500,00 (settemilacinquecento/00) corrispondenti a una spesa rendicontata e ammessa a contributo pari a euro 15.000,00. Le agevolazioni non sono cumulabili con altri aiuti pubblici concessi per le medesime spese. In caso di spese inferiori al 70% di quanto ammesso, si perde interamente il contributo.


 

Richiedi maggiori informazioni compilando il form o contattando il +39 335 5208580