VOUCHER per l'internazionalizzazione

Regione: NAZIONALE  Provincia:  Tutte
Domande  dal: ore 10.00 del 01/09/2015  Termine presentazione  Chiuso

Fondo perduto

Con il Decreto Ministeriale del 15 maggio 2015, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 140 del 19 giugno 2015, diventa operativo l’intervento “Voucher per l’internazionalizzazione”, finalizzato a sostenere le PMI e le reti di imprese nella loro strategia di internazionalizzazione.

FINALITÀ: contributo a fondo perduto sotto forma di VOUCHER  a copertura di servizi erogati per almeno 6 mesi a tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltre confine attraverso una figura specializzata (Temporary Export Manager di una Società di Servizi "TEM") capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri.

BENEFICIARI: micro, piccole e medie imprese (PMI) costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa, e le Reti di imprese tra PMI, che abbiano conseguito un fatturato minimo di 500mila euro in almeno uno degli esercizi dell’ultimo triennio. Tale vincolo non sussiste nel caso di Start-up.

Le risorse finanziarie per la concessione dei contributi sono pari a Euro 19 Milioni.

Verrano distribuite in 2 tranche annue (disciplinate con provvedimenti del Direttore della Direzione Generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi) :

a) prima tranche per un importo complessivo di Euro 10 Milioni, per la concessione di singoli voucher di Euro 10.000 per l’acquisto di servizi di una figura professionale specializzata nei processi di internazionalizzazione, per almeno 6 mesi con una quota di cofinanziamento da parte dell’impresa beneficiaria di almeno Euro 3.000.

b) seconda tranche per un importo complessivo di Euro 9 Milioni, per la concessione di voucher, secondo le modalità operative individuate con decreto direttoriale, e comunque:
- per le imprese che presentano per la prima volta domanda di partecipazione: voucher di Euro 10.000 con una quota di cofinanziamento da parte dell’impresa beneficiaria di almeno Euro 3.000;
- per le imprese ammesse alla prima Tranche che intendono fare nuovamente ricorso all’agevolazione: voucher di Euro 8.000 con una quota di cofinanziamento da parte dell’impresa beneficiaria di almeno Euro 5.000;

Le PMI o le RETI di Imprese dovranno acquistare i servizi da SOCIETÀ QUALIFICATE in "TEM" (società di capitali anche in forma cooperativa che che hanno fatto domanda di essere inserite nell’elenco dei soggetti fornitori dei servizi)

SOCIETA' INSERITE NELL'ELENCO :     * 13 in VENETO       * 5 in FRIULI VENEZIA GIULIA

Dal 1 settembre si sono registrate oltre 5.800 Imprese. dAL 22/09/2015 sono pervenute sul sito del Ministero dello Sviluppo economico 4.146 domande di Voucher.

“A fronte di questo ottimo riscontro da parte delle imprese – ha dichiarato il vice Ministro Carlo Calenda – abbiamo deciso di incrementare la dotazione finanziaria da 10 a 17,9 milioni di euro, permettendo così a 1790 aziende (790 in più del previsto) di accedere al nuovo strumento per l’internazionalizzazione. Il programma – ha concluso il Vice Ministro - proseguirà nel 2016 con ulteriori risorse”.

Il MISE procederà all’assegnazione dei Voucher secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande e nei limiti delle risorse disponibili.

Il diritto al Voucher sarà comunicato entro 45 gg. dal 2/10/2015 ----> il 16/11/2015 è infatti stato pubblicato sul sito del MISE l'elenco delle imprese beneficiarie.... per le aziende escluse (oltre 2.000) è assai probabile che le stesse saranno "recuperate" con stanziamenti successivi nel 2016.

Entro 45 gg. (a partire dal 16/11/2015) l’impresa beneficiaria dovrà inviare :
- DURC per regolarità contributiva
- contratto con società fornitrice

Il contratto con la società fornitrice (inserita nell’elenco società di servizi) deve avere data successiva al 16/11/2015 ed :
a) oggetto: descrizione della natura e delle attività oggetto della prestazione di servizi (attività di studio, progettazione e gestione di processi e programmi su mercati esteri), con relativa quantificazione delle giornate uomo di impegno previsto del/dei TEM;
b) responsabile dell'erogazione del servizio: indicazione nominativa del/dei TEM incaricati dell'esecuzione della prestazione di servizi; al contratto di servizio deve essere acclusa dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante l’insussistenza di motivi determinanti conflitto di interesse tra il/li TEM e il beneficiario,(all. 2);
c) durata: arco temporale di svolgimento della prestazione di servizi, che non può essere inferiore a sei mesi, e termine ultimo della stessa, che non può essere successivo al 30 settembre 2016;
d) corrispettivo e modalità di pagamento: il valore del compenso pattuito deve essere parametrato sulle giornate uomo di impegno del/dei TEM   incaricato/i dell'esecuzione della prestazione e non può essere inferiore, al netto dell'IVA, a € 13.000; inoltre le modalità di pagamento devono essere tramite bonifici bancari con dicitura “Voucher Decreto MISE 15 maggio 2015”.

Erogazione del Voucher
Entro 30 gg. dalla data di conclusione del contratto di servizio, l’impresa beneficiaria deve fare richiesta di erogazione (all.3), con anche :
- indicazione del c/c aziendale dove sono transitate le operazioni di pagamento;
- documentazione di spesa (fattura/e d’acquisto) con timbro e dicitura “Spesa di euro _____ dichiarata per l’erogazione del Voucher Decreto MISE 15 maggio 2015”;
- estratto conto del c/c aziendale con in “evidenza“ le spese sostenute;
- relazione finale sui risultati (all.4)
- liberatoria della società fornitrice (all.5)

Entro 60 gg. dalla data di presentazione della richiesta di erogazione, il MISE erogherà il Voucher direttamente sul c/c del beneficiario.


Richiedi maggiori informazioni compilando il form o contattando il +39 335 5208580